Prima di leggere questo articolo, che ti spiega perché Facebook è una bufala a valore aggiunto, rispondi ad una domanda: Vuoi diventare ricco in 24 ore? O in una settimana? O entro 3 mesi?
Bene: non possiamo aiutarti.
Se invece vuoi costruire una solida Cultura di trading, allora possiamo fare molto per te.
Sai, sono rimasti due soli posti a Professional Trading. 6 ore di purissima cultura del Trading, 6 ore di strategie vissute, 6 ore per imparare veramente a fare trading, senza spostarti da casa tua, dal computer che usi ogni giorno, con la registrazione che potrai riascoltare quante volte vorrai.

Corri ad iscriverti cliccando qui
Oppure
Manda un sms un whatsapp o chiama 3208756444 per ricevere un’offerta personalizzata.

Adesso, leggi qui sotto. Se condividi, hai una ragione e anche più di una per prendere uno degli ultimi posti disponibili a Professional Trading. Decidi in fretta però!

Diventare ricchi? E perché no, andate su Facebook …

È questione di qualche minuto. E poi, al massimo, 24/48 ore. Non di più. Se fra 48 ore non siete diventati ricchi (salvo, scusate, se lo siete già), allora la colpa è solo vostra.

La quantità di guru che su Facebook pretende di indicarvi, con certezze matematiche, di diventare ricchi sta aumentando, in modo inversamente proporzionale a quanto il titolo Facebook è crollato negli ultimi sette giorni.

Finalmente. La borsa, grazie ai suoi processi di anticipazione del sentiment collettivo, comincia a farci capire che tutti che scrivono di tutto non è la vera democrazia.

La borsa ci sta indicando con esattezza che Trip Advisor, Facebook, Tweeter, e compagnia andando, non è l’esaltazione della democrazia. Tutti che possono dire tutto e di tutti non è esattamente quello che serve alla democrazia.

Anzi, non serve a nessuno.

La borsa, se la sappiamo ascoltare, ci dice tante cose. Il titolo Facebook il 25 luglio superava il suo massimo storico oltre 218 dollari. Il 26 luglio il titolo si svegliava a 176 dollari circa e ora quota 172 e spiccioli.
E’ riuscito a far scricchiolare il Nasdaq, oggi certamente più solido e capitalizzato dei tempi della bolla tecnologica.

La borsa sta anticipando un momento di presa di coscienza collettiva. Non possiamo dare retta a Facebook.

L’eccesso di democrazia deregolamentata è facile preda della manipolazione, da una parte, e del pressapochismo eletto a cultura dall’altro.

Semplicemente, è una trappola.

Attenzione, l’onda d’urto sta per arrivare. Attenzione, siamo all’inversione di tendenza. Attenzione, è arrivato un punto importante di non ritorno.

Se non siete diventati ricchi con Facebook fino ad ora, difficilmente lo diventerete in breve tempo. Facebook non è più lo stesso. Facebook non sarà mai più lo stesso.

C’è una ragione per cui la democrazia, per funzionare, deve essere rappresentativa. C’è una ragione per cui vengono elette delle persone, democraticamente. Le democrazie dove tutti parlano di tutto a tutti non sono più democrazie. Punto. Semplicemente.

Ci siamo storditi di social network. Che dici, torniamo alla realtà?

Meditare fa bene. Guarda il grafico di Facebook e medita, medita a lungo.

Maurizio Monti
Editore
Traders’ Magazine Italia

P.S.: c’è una strada per diventare ricchi. Vera. Te lo assicuro. Quella di costruirti passo dopo passo con tanto sudore e tanta perseveranza una solida Cultura finanziaria sorretta da una solida personalità. Chi urla, chi usa linguaggi sconnessi, chi alza i toni, in genere racconta balle. Ma allora? Il mondo è pieno di contaballe? Sì.

Se vuoi unirti al gregge che segue i contaballe, fai pure, ma non andrai lontano. Se vuoi effettivamente raggiungere risultati solidi, concreti, duraturi, c’è la formazione che ti propone Traders’ Magazine Italia tramite l’Istituto Svizzero della Borsa.
ULTIMI due posti disponibili a Professional Trading, clicca qui subito per iscriverti
Oppure
Manda un sms un whatsapp o chiama 3208756444 per un’offerta personalizzata. 

Maurizio Monti

 

Editore TRADERS’ Magazine Italia